Obesità, c’entra il cervello e si può curare dal neurologo

L’obesità si cura  apartire dal cervello. Nuovo studio dimostra l’efficacia e la sicurezza della stimolazione magnetica transcranica per il trattamento dei pazienti obesi. Milano, 20 maggio 2019 – Una conferma definitiva dell’efficacia e della sicurezza della stimolazione magnetica transcranica* arriva dal nuovo studio dei ricercatori dell’IRCCS Policlinico San Donato, guidati dal professor Livio Luzi, responsabile dell’area di Endocrinologia e Malattie Metaboliche dell’ospedale e ordinario di …

View Post

Tumori, alimentazione e buone abitudini riducono il rischio ma anche la recidiva

COMUNICATO STAMPA – Giornata mondiale della ricerca 2019 dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. ·     Il 30% dei tumori potrebbero essere evitati seguendo uno stile di vita sano. L’eliminazione di fumo e alcol e un’alimentazione corretta, oltre a ridurre del 30% la probabilità di ammalarsi, potrebbe anche ridurre il rischio di recidiva della malattia oncologica: da questo lo sviluppo di percorsi di ricerca volti …

View Post

In Italia l’emicrania colpisce 6 milioni di persone (il 12% della popolazione)

COMUNICATO STAMPA – Società Italiana di Neurologia (SIN), Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee (Anircef), Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee (SISC). Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità il 50% degli adulti è colpito da mal di testa. L’emicrania causa la maggior disabilità nella fascia di età 20-50 anni. L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che ben il 50% …

View Post

Il 60% delle madri italiane utilizza Internet per cercare aiuto

Festa della Mamma COMUNICATO STAMPA – Noesis Groupon ha condotto un sondaggio in occasione della festa della mamma per indagare quali forme di aiuto le mamme italiane ricercano nel web: il 42% ritiene internet utile per trovare spunti a nuove esperienze, seguito dal 29% che trova nella navigazione un momento di svago personale dalla routine quotidiana e dal 28% che …

View Post

L’alcol fa male a tutti, ma ai giovani di più

di Marco Pivato (La Stampa) Le droghe leggere sono sempre più pericolose, grazie ai laboratori illegali capaci di aumentare la potenza dei principi attivi tossici. Ma è l’alcol, poiché se ne fa uso con leggerezza, la droga (legale) più sottovalutata. Quelle che un tempo chiamavamo informalmente «droghe leggere», come hashish e marijuana, oggi sono potenzialmente dannose quanto cocaina ed eroina, mentre …

View Post

Le e-cig bene non fanno, ma sempre meglio delle “bionde”. Oppure no?

Le sigarette elettroniche non sfruttano la combustione, per questo non liberano le decine di sostanze cancerogene liberate quando brucia il tabacco: certo, rimane l’esposione alla nicotina, ma almeno il danno dovuto all’aspirazione dei prodotti della combustione è assente o ridotto. Niente combustione, niente sostanze cancerogene. Questo è probabilmente vero, ma nel complesso non esistono, al momento, studi con dati utili …

View Post

Cuore, mente e cervello. La donna si ammala di più. E i farmaci? “Maschilisti”

Il sesso forte, alla fine dei conti, è quello femminile. Non perché la donna sopporti meglio il dolore, ma perché ne è più colpita e dunque lotta mediamente più dell’uomo. Malattie cardiovascolari, depressione, ansia e stress. E, ovviamente, quelle gender specifiche, come endometriosi, sindrome dell’ovaio policistico, ma anche celiachia, distrubi dell’alimentazione, patologie autoimmuni, osteoporosi e tumori femmilini. Tutte malattie che …

View Post

Tumori, conviene asportare seno e ovaie se il rischio di ammalarsi è alto?

di Marco Pivato. Chirurgia preventiva, se effettivamente il rischio di ammalarsi di cancro è alto, conviene sottoporsi a mastectomia preventiva e all’asportazione delle ovaie? La domanda è giustificata, perché c’è una notizia in più: anche alle donne portatrici delle mutazioni Brca1 e Brca2 (che predispongono al cancro a seno e ovaie), che si sottoporranno a chirurgia preventiva, sarà riconosciuta una corretta percentuale di …

View Post

Freevax, così i “liberi di scegliere” danneggiano i responsabili

Con oltre 80mila persone colpite e 72 decessi in Europa e Paesi dell’Est, per l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il 2018 ha fatto registrare un nuovo record di casi di morbillo, tre volte più alto che nel 2017 e quindici volte quello del 2016 Benché la copertura vaccinale sia globalmente alta, secondo gli esperti, il ritmo delle vaccinazioni non è comunque sufficiente a …

View Post

Lettera di FISV a La Stampa: dall’Ordine dei biologi simpatie no-vax. Ci prendono in giro anche all’estero

L’Ordine dei biologi è nella bufera, dopo le sempre più numerose prese di posizione scettiche nei confronti dei vaccini. Le società scientifiche reagiscono. Attraverso il nostro ufficio stampa La Federazione Italiana Scienze della Vita (FISV) ha consegnato al quotidiano La Stampa una lettera che esprime preoccupazione. Lo scetticismo nei confronti dei vaccini «non si supera con l’obbligatorietà», che resta una …

View Post