Smog: potrebbe aumentare il rischio di depressione e schizofrenia

La qualità di vita e la salute dipendono fortemente dall’inquinamento. La notizia sembrerebbe ovvia, ma uno studio aggiunge qualcosa in più: depressione, schizofrenia e disturbi della personalità sarebbero particolarmente influenzati dalla qualità dell’aria. (Comunicato ANSA) L’inquinamento atmosferico potrebbe influenzare il nostro cervello ed essere collegato a condizioni di salute mentale, come depressione e disordini bipolari. A portare nuove evidenze su …

View Post

Canne, perché il cervello va in fumo: Focus intervista SITOX

La Società Italiana di Tossicologia (SITOX) a Focus: la Cannabis che viene spacciata oggi è molto più potente di quella che si trovava dieci anni fa. Chi ne fa le spese? In primis, gli adolescenti, perché il loro cervello è in crescita e quindi assorbe le sostanze tossiche come una spugna, rispetto a quello degli adulti. Quindi, esattamente, perché Cannbis …

View Post

Sperimentazione animale: arriva la tassa. Ma il ricercatore non è un sadico. Ecco perché.

Tassa sulle sperimentazioni animali: il decreto del ministero della Salute n.173, pubblicato in Gazzetta lo scorso 25 luglio, introduce un nuovo tariffario. Le società scientifiche (tra cui Società Italiana di Farmacologia – SIF e Società Italiana di Tossicologia – SITOX) parlano di “ulteriore aggravio economico e amministrativo allo svolgimento delle ricerche indipendenti” nel settore pubblico. I costi per un istituto …

View Post

Aspartame: avete paura dei dolcificanti? Leggete e giudicate voi

La commercializzazione dell’aspartame venne approvata nel 1981 dalla Food and Drug Administration (FDA), l’ente americano che controlla la sicurezza di farmaci e alimenti, e da allora è diventato uno dei dolcificanti artificiali più conosciuti al mondo e sicuramente uno dei più testati. Un nuovo studio dell’Università del Sussex contesta la sicurezza di questa sostanza. A proposito di aspartame sul web …

View Post

Farmaci, tra i più consumati: cuore, disfunzione erettile, tranquillanti e antidepressivi

Nel 2018 sono state consumate 1.572 dosi al giorno ogni 1.000 abitanti. I farmaci cardiovascolari si confermano la categoria a maggior consumo, seguiti dai farmaci dell’apparato gastrointestinale e metabolismo, dai farmaci del sangue e organi emopoietici. Tra le categorie di farmaci di classe C (a pagamento) con ricetta, maggiormente acquistate, invece le benzodiazepine (tranquillanti e sedativi), i contraccettivi orali e i …

View Post

Dipendenze: vince cocaina. Cannabis in aumento

Il 26 giugno è la Giornata mondiale della Lotta alla droga e la comunita di San Patrignano ha divulgato un report che fotografa il rapporto dei giovani con gli stupefacenti: la coca è la droga più utilizzata, in calo l’eroina per endovena. Aumentano le “canne”, ma a preoccupare è la poliassunzione: la tendenza a ricorrere a più sostanze nella stessa …

View Post

Università di Milano: “Svelata la neurochimica dell’isteria”

Pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica americana “Neurology” dell’American Accademy of Neurology, un lavoro di Centro “Aldo Ravelli” dell’Università Statale di Milano, condotto presso l’Asst Santi Paolo e Carlo di Milano, che individua una corrispondenza tra aumento del neurotrasmettitore glutammato nelle aree del cervello che appartengono al sistema limbico e la gravità di alcune alterazioni psicologiche in pazienti affetti da disturbo neurologico funzionale. …

View Post

Obesità, c’entra il cervello e si può curare dal neurologo

L’obesità si cura  apartire dal cervello. Nuovo studio dimostra l’efficacia e la sicurezza della stimolazione magnetica transcranica per il trattamento dei pazienti obesi. Milano, 20 maggio 2019 – Una conferma definitiva dell’efficacia e della sicurezza della stimolazione magnetica transcranica* arriva dal nuovo studio dei ricercatori dell’IRCCS Policlinico San Donato, guidati dal professor Livio Luzi, responsabile dell’area di Endocrinologia e Malattie Metaboliche dell’ospedale e ordinario di …

View Post

Tumori, alimentazione e buone abitudini riducono il rischio ma anche la recidiva

COMUNICATO STAMPA – Giornata mondiale della ricerca 2019 dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. ·     Il 30% dei tumori potrebbero essere evitati seguendo uno stile di vita sano. L’eliminazione di fumo e alcol e un’alimentazione corretta, oltre a ridurre del 30% la probabilità di ammalarsi, potrebbe anche ridurre il rischio di recidiva della malattia oncologica: da questo lo sviluppo di percorsi di ricerca volti …

View Post

In Italia l’emicrania colpisce 6 milioni di persone (il 12% della popolazione)

COMUNICATO STAMPA – Società Italiana di Neurologia (SIN), Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee (Anircef), Associazione Neurologica Italiana per la Ricerca sulle Cefalee (SISC). Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità il 50% degli adulti è colpito da mal di testa. L’emicrania causa la maggior disabilità nella fascia di età 20-50 anni. L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che ben il 50% …

View Post