Le e-cig bene non fanno, ma sempre meglio delle “bionde”. Oppure no?

Le sigarette elettroniche non sfruttano la combustione, per questo non liberano le decine di sostanze cancerogene liberate quando brucia il tabacco: certo, rimane l’esposione alla nicotina, ma almeno il danno dovuto all’aspirazione dei prodotti della combustione è assente o ridotto. Niente combustione, niente sostanze cancerogene. Questo è probabilmente vero, ma nel complesso non esistono, al momento, studi con dati utili …

View Post

Cuore, mente e cervello. La donna si ammala di più. E i farmaci? “Maschilisti”

Il sesso forte, alla fine dei conti, è quello femminile. Non perché la donna sopporti meglio il dolore, ma perché ne è più colpita e dunque lotta mediamente più dell’uomo. Malattie cardiovascolari, depressione, ansia e stress. E, ovviamente, quelle gender specifiche, come endometriosi, sindrome dell’ovaio policistico, ma anche celiachia, distrubi dell’alimentazione, patologie autoimmuni, osteoporosi e tumori femmilini. Tutte malattie che …

View Post

Tumori, conviene asportare seno e ovaie se il rischio di ammalarsi è alto?

di Marco Pivato. Chirurgia preventiva, se effettivamente il rischio di ammalarsi di cancro è alto, conviene sottoporsi a mastectomia preventiva e all’asportazione delle ovaie? La domanda è giustificata, perché c’è una notizia in più: anche alle donne portatrici delle mutazioni Brca1 e Brca2 (che predispongono al cancro a seno e ovaie), che si sottoporranno a chirurgia preventiva, sarà riconosciuta una corretta percentuale di …

View Post

Freevax, così i “liberi di scegliere” danneggiano i responsabili

Con oltre 80mila persone colpite e 72 decessi in Europa e Paesi dell’Est, per l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il 2018 ha fatto registrare un nuovo record di casi di morbillo, tre volte più alto che nel 2017 e quindici volte quello del 2016 Benché la copertura vaccinale sia globalmente alta, secondo gli esperti, il ritmo delle vaccinazioni non è comunque sufficiente a …

View Post

Lettera di FISV a La Stampa: dall’Ordine dei biologi simpatie no-vax. Ci prendono in giro anche all’estero

L’Ordine dei biologi è nella bufera, dopo le sempre più numerose prese di posizione scettiche nei confronti dei vaccini. Le società scientifiche reagiscono. Attraverso il nostro ufficio stampa La Federazione Italiana Scienze della Vita (FISV) ha consegnato al quotidiano La Stampa una lettera che esprime preoccupazione. Lo scetticismo nei confronti dei vaccini «non si supera con l’obbligatorietà», che resta una …

View Post

Appello di FISV: fuori dalle università la biodinamica, è pseudoscienza

Alcuni parlamentari del Partito Democratico, del Movimento 5 Stelle e Lega vorrebbero che all’Università si insegnasse l’agricoltura biodinamica. C’è un DDL, in questo senso, approvato alla Camera l’11/12/2018 che sta proseguendo l’iter legislativo. La Federazione Italiana Scienze della Vita (FISV) – attraverso il nostro Ufficio Stampa DNA – ha pubblicato un appello su Il Sole 24 Ore, affinché le pseudoscienze, …

View Post

Cellulari, SITOX: Nessun rischio dimostrato per l’esposizione alle radiazioni

Le “onde” dei cellulari fanno male? Una sentenza del TAR del Lazio mercoledì aveva accolto il ricorso dell’Associazione per la prevenzione e la lotta all’elettrosmog. I ministeri dell’Ambiente, della Salute e dell’Istruzione dovranno adottare campagne informative sulle corrette modalità d’uso di telefoni cellulari e cordless. Gli esperti della Società Italiana di Tossicologia (SITOX): nessuno studio scientifico ha provato ad oggi …

View Post

Vaccini, OGM e Terra piatta. Vorreste sapere la verità?

Sappiamo che le persone che leggono notizie non cercano informazioni, ma conferme alla propria visione del mondo: è questo il motore che spinge la selezione delle news sui media. Lo dimostra una sterminata bibliografia*. Ecco perché tanto scetticismo nei confronti della scienza nonostante stia finendo un altro decennio del XXI sec. Eppure, se una cosa la dice la scienza perché …

View Post

Agricoltura bio, è davvero ecologica?

Si è scritto diffusamente che siccome all’agricoltura tradizionale (che utilizza pesticidi e fertilizzanti) va la quasi totalità dei finanziamenti UE rispetto all’agricoltura bio, allora viene favorito chi inquina. In realtà, la soluzione più sostenibile non è assolutamente quella bio. Anzi. Come ha scritto la Società Italiana di Tossicologia (SITOX), per portare solo prodotti bio sulle nostre tavole, avremmo bisogno del …

View Post

Perché investire in comunicazione medica e scientifica?

Senza strumenti e strategie per veicolare i contenuti della scienza al pubblico rischi di disperdere il valore educativo che hai creato. Le informazioni sono note alla cerchia dei colleghi, restano tra “pari”, ma non arrivano alla società civile. Mentre il fine della ricerca scientifica è sempre la società civile. Se sei una società scientifica, un’associazione di pazienti o un’azienda che fa …

View Post